Referendum: Voto estero pesi su quorum

9 06 2011

REFERENDUM: PICCHI (PDL), VOTO ESTERO PESI SU QUORUM (V. REFERENDUM: PELLEGRINO (PD), SU VOTO ESTERO … DELLE 13,14) (ANSA) -ROMA, 9 GIU -‘Il Pd e l’IdV vogliono impedire che il mio voto di Italiano all’estero sia conteggiato nel quorum sul nucleare? E’ per me inaccettabile. Ho ricevuto le schede, ho espresso la mia opinione, adesso voglio che il mio voto pesi come quelli di tutti gli Italiani, presentero’ una denuncia per attentato ai miei diritti costituzionali. O il mio voto conta o si ripeta il voto all’estero’. Cosi’ risponde Guglielmo Picchi, deputato del PDL residente a Londra, al legale del PD Pellegrino. ‘E’ inaccettabile ed eversivo -prosegue l’esponente del Pdl -che colleghi parlamentari neghino ai loro colleghi l’esercizio elementare delle proprie prerogative di cittadinanza. Il diritto di voto c’e’, e’ stato utilizzato. Adesso sia contato come quello di tutti altri’. ‘Il Pd e l’IdV ancora una volta -afferma Picchi -dimostrano la loro non conoscenza del mondo degli italiani all’estero, asservendo questi 3,2 milioni di cittadini al basso opportunismo di partito e volendo impedirgli l’esercizio di un diritto costituzionale. Il voto di Pellegrino e Di Pietro vale e il mio no? Faremo ogni ricorso legale -conclude -per garantire che il mio voto continui a valere’. (ANSA).

Annunci