Aperti a rivedere regole voto estero, ma senza distruggere ciò che di buono è stato creato

15 03 2010

(comunicato originariamente pubblicato su ItaliaChiamaItalia)

Il Coordinamento del Popolo della Liberta’ per il Regno Unito, riunitosi a Londra il 4 marzo 2010 sotto la presidenza del Coordinatore

Nazionale, Ing Alberto Bertali, desidera esprimere il proprio parere in merito alle recenti discussioni e polemiche sulla Legge Tremaglia, che ha garantito il diritto di voto e rappresentanza per i Cittadini Italiani residenti all’estero:

1. Riteniamo la Legge Tremaglia una grande vittoria per tutti gli Italiani che per motivi di lavoro o familiari vivono al di fuori dei confini nazionali, e i cui diritti vanno ovviamente salvaguardati indipendentemente dalla residenza geografica. Per questi motivi, ribadiamo i nostri ringraziamenti all’on. Mirko Tremaglia

2. Sottolineamo che la Legge Tremaglia non solo ha rinvigorito un legame con la madrepatria lontana per milioni di persone: ha anche ispirato un nuovo impegno politico in almeno tre generazioni di Italiani che hanno tutte le potenzialita’ per portare idee ed esperienze di livello mondiale al servizio dell’Italia e degli Italiani

3. Notiamo che le questioni che vengono adesso allo scoperto in una stampa spesso distratta alle nostre problematiche, sono principalmente se non unicamente legate alla modalita’ e non al diritto del voto

4. Esortiamo dunque gli organi competenti affinche’ analizzino possibili alternative al voto per corrispondenza: pur tuttavia, ogni cambiamento deve essere valutato attentamente, affinche’ da una situazione imperfetta non si cada in una peggiore

5. Affermiamo di essere altresi’ aperti alle proposte di cambiamento riguardo i criteri di elettorato estero passivo che vanno applicati alle Elezioni Politiche del 2013, senza pero’ prestarci a un gioco di accuse e controaccuse con l’unica finalita’ della distruzione di cio’ che abbiamo ottenuto

6. Confermiamo la nostra fiducia nei confronti dell’on. Aldo Di Biagio, Responsabile SIM e della rappresentanza del PdL eletta all’estero; e in particolare dei “londinesi”, l’on. Guglielmo Picchi e il neo-Senatore Raffaele Fantetti

Il Coordinamento del Popolo della Liberta’ per il Regno Unito

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: