PDL LONDRA OFFRE LEZIONI GRATUITE DI INGLESE A PD E IDV, VITTIME DI FALSI AMICI

7 10 2009

Londra, 7 Ottobre – La Costituente del Popolo della Liberta’ Citta’ di Londra esprime il proprio profondo rammarico per il maldestro attacco perpetrato il 3 ottobre scorso di fronte alla sede della BBC a Bush House a Londra da poche decine di italiani contro la lingua inglese.

In una manifestazione all’apparenza priva di profilo politico, esponenti dell’IdV e del PD locali si sono infatti presumibilmente riuniti per chiedere “liberta’ di informazione”, analogamente alla inspiegabile manifestazione svoltasi a Roma in contemporanea, in piena liberta’ e sotto gli occhi di stampa e TV. I manifestanti londinesi sono stati pero’ vittime di una combinazione micidiale di scarsa dimestichezza con la lingua locale, e mancanza di accesso ad adeguati e aggiornati dizionari inglese-italiano.

L’incontro londinese e’ stato infatti ufficialmente organizzato per la “freedom of information”, che in inglese e’ un “falso amico” della quasi omofona espressione italiana. Non significa infatti “liberta’ di informazione” ma “liberta’ di espressione via internet” o “libero accesso alle informazioni in possesso del Governo”: obiettivi sacrosanti ma che probabilmente hanno poco a che fare con le mirabolanti dichiarazioni sentite, appunto, in quel di Roma, sulla “liberta’ d’informazione” (“freedom of the press”, o anche “freedom of speech” in senso lato).

E’ stato dunque commesso un errore di traduzione molto “pittoresco” e facilmente evitabile. Stante la situazione, la Costituente del Popolo della Liberta’ Citta’ di Londra ha deciso allora di dare il suo contributo fattivo ad evitare ulteriori incresciosi incidenti linguistici. A questo scopo, si impegna a diffondere la conoscenza della lingua inglese fornendo lezioni gratuite di gruppo di mezz’ora a tutti gli esponenti e simpatizzanti del PD e dell’IdV che volessero, nel futuro, star lontani da strafalcioni che mal si confanno agli ospiti di un popolo la cui lingua, dopotutto, e’ parlata da piu’ di mezzo miliardo di persone.

Annunci

Azioni

Information

11 responses

12 10 2009
Il Nostro Comunicato Stampa E’ Stato Letto Su Radio Radicale « PDL Londra

[…] Stampa E’ Stato Letto Su Radio Radicale 12 10 2009 Il Comunicato Stampa “PDL LONDRA OFFRE LEZIONI GRATUITE DI INGLESE A PD E IDV, VITTIME DI FALSI AMICI” del 7 ottobre scorso e’ stato letto oggi domenica 11 ottobre durante la trasmissione […]

19 10 2009
blon

Siete diffamatori fino al midollo, pur di gettare fango su iniziative genuine e che nascono dal senso civico dei cittadini siete disposti a tutto.
Avete avuto anche il coraggio di dire che la manifestazione e’ stata ‘esportata’ da Roma all’estero, quando e’ nato tutto da una catena di informazione locale.

19 10 2009
omnologos

blon – permettimi di invitarti a rileggere il testo con attenzione. Non c’e’ scritto che la manifestazione sia stata “esportata” e non capisco da dove ti venga quella impressione.

Come scrivi, l’iniziativa e’ stata locale e permettimi anche di dirti che e’ quello un punto che non e’ stato in alcun modo messo in discussione. Figuriamoci: ribadisco che non lo sarebbe mai stato!

L’unico “fango” e’ nel pressapochismo che ha impedito una lettura di un qualunque dizionario inglese/italiano, vocabolario d’inglese o finanche wikipedia. Tutte cose che potevano essere fatte, e non sono state fatte. Speriamo che non si ripetano.

21 10 2009
Hoppers13

Lo so… e’ una storia vecchie di 2 settimane ma…
Questo era l’ordine del giorno UFFICIALE sul sito UFFICIALE del parlamento europeo di oggi (UFFICIALMENTE)

12:00 – 13:00
Votes
– Motions for resolutions
Freedom of information in Italy
– Texts on which debate is closed (order shown on page 2)

La vedete quella cosina li’?

FREEDOM OF INFORMATION!! Nel caso non aveste capito: FREEDOM OF INFORMATION!!
Ignoranti anche al parlamento Europeo? Servono lezioni di inglese anche ai parlamentari britannici?
O piuttosto gli ignoranti in questa storia sono altri?
Una cosa c’e’ da dire pero’! Il Partito della Liberta’ mente con tanta convinzione che riesce a convincere delle sue baggianate anche i suoi avversari. Ed e’ quello che sta succedendo in Italia da 15 anni in qua

21 10 2009
omnologos

Carissimo Hopper: una persona di cultura inglese difficilmente correggera’ lo straniero che parli impropriamente, a patto che si capisca benissimo di cosa lo straniero voglia parlare. Tralascerei dunque l’usare il Parlamento UE per discutere di fraseologia, e mi rivolgerei a un qualunque vocabolario. E ai “nativi”. Perche’ non ne trovi uno (di vocabolari) che dica che F.O.I. significhi “liberta’ di informazione” all’italiana?

E considera che in UK c’e’ un Freedom Of Information Act, per cui un inglese (o una persona con un po’ di familiarita’ con la cultura e la politica locale) che parlasse di “freedom of information”, con quasi assoluta certezza si riferirebbe al diritto del di conoscere quali informazioni su di se’ siano in possesso del Governo (*), e non alla liberta’ di far circolare notizie.

Guardati quindi la BBC…per parlare della manifestazione di Roma, hanno scritto “Italians rally for press freedom“. E RSF: “Reporters Without Borders in Rome to defend press freedom“.

L’Associated Press oggi si allarga e usa il termine “media freedoms

Ti consiglio quindi di cercare gli ignoranti e riconoscere le baggianate con piu’ attenzione.

(*) mi correggo da solo…quello delle informazioni personali e’ ovviamente solo un esempio di cosa si intende con FOI, che in teoria puo’ coprire l’accesso a ogni tipo di “government held information”

2 11 2009
omnologos

Mi e’ stato segnalato che in un qualunque momento fra i giorni immediatamente successivi alla manifestazione e al Comunicato Stampa qui sopra pubblicato, e oggi, alcuni organizzatori e partecipanti alla manifestazione di Londra hanno provveduto a correggere “Freedom of Information” in “Free Press” (ingenuamente, c’e’ anche chi fa finta che l’increscioso equivoco non sia mai avvenuto).

Come si dice…per imparare, non e’ mai troppo tardi. Un applauso.

1 10 2012
Santinopani

Hi people of PDL

I just became aware about your website, searching on Google for English lessons, and I never guessed to come into a political party website. At first I would make my compliments to the webmaster for this masterpiece for its suggestive subjects and prolific activities. I didn’t know that a political party could give language lessons, and if is so, I would join an Italian lesson. I am so shameful to admit that although I am Italian, I forgot my own language; but I am sure your leader Berlusconi could do that. If I don’t mind he was a PM, and was just a step to become President of the Italian Republic, Pope, and he was discussing with GOD to exchange the Holy Chair for some money. I self have a picture of Him in the most Holy place in my house (where I go every day to fulfill to my biological functions).
Berlusconi was an excellent example of English language. I still remember his Illuminating dialogue with the American president Bush, that couldn’t understand well (but he must be apologized, he doesn’t speak properly English. He is American).
Furthermore, Berlusconi can teach everybody about courtesy manners. It was a brilliant example when he shake up the hand to Obama and to his gently wife. Really a gentleman !! He eventually broke the ice welcoming the new American president telling that he is tuned.
He also can teach everybody in diplomacy and democracy, words that are really familiar to him.
So, what I am guessing is where his lesson take place: in Arcore, during his Bunga Bunga parties, or where else?

PS: Just a question.. but, if I don’t mind, “false friend” in Italian should have a different meaning, rather than Falso Amico, isn’t ? (you should translate as “Falso Significato”, or something like that. too ?). I guess that the relator of the event regarded here above self doesn’t speak both English and Italian (probably he is Russian spy).

Cheers

1 10 2012
omnologos

Santino – il cimento con la lingua inglese è stato evidentemente arduo ma in qualche modo ne sei sopravvissuto (la lingua inglese, un po’ meno). Purtroppo hai “cannato” del tutto sul sarcasmo e doppio senso del “Falsi Amici”, cose che ti sono sfuggite del tutto. Ce ne faremo una ragione.

2 10 2012
Santinopani

Nota del moderatore: il fantomatico Santinopani ha deciso di non poter discutere in maniera seria. Ce ne rammarichiamo fortemente.

2 10 2012
Santinopani

E guarda che ” False friends words” non lo puoi tradurre con “Falsi Amici”, in italiano; questo termine non ha niente a che vedere con l’amicizia […] e il check-up al cervello !!

Nota del moderatore: Santino proprio non riesci a capire. Colto da un attacco di bontà provo a spiegartelo per filo e per segno. (1) PD e IDV hanno tradotto maccheronicamente Informazione con Information; (2) Così facendo hanno preso una cantonata galattica, perché volevano manifestare per la libertà dell’informazione e hanno invece manifestato per l’accesso agli Archivi di Stato; (3) Per canzonarli per bene, ho proceduto a tradurre maccheronicamente anche io, “False Friends” in “Falsi Amici”.

“Falsi Amici” è insomma un esempio di…”false friends” ed è stato usato apposta (=SARCASMO). Anche perché può servire a sottolineare (=DOPPIO SENSO) come tutti i manifestanti si siano accodati a chi non era certo amico né loro, né della lingua inglese.

Se però continui a non capire, sfoga la tua scrittura da un’altra parte. Penso tu ne abbia bisogno.

2 10 2012
omnologos

“Santinopani”, un tipo evidentemente pieno di violenza e che ritiene degno usare “mongolo” come insulto, è da considerare “spam”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: